Libro VI - "Della tutela dei diritti"

 -  -

Articolo 2645

Gli atti in forma pubblica con cui beni immobili o, beni mobili iscritti in pubblici registri sono destinati per un periodo non superiore a novanta giorni o, per la durata della vita della persona fisica beneficiaria, alla realizzazione di interessi ritenuti meritevoli di tutela, riferibili a persone con disabilita', a pubbliche ammistrazioni ad altri enti o persone fisiche, ai sensi dell'articolo 1322, secondo comma, possono essere trascritti al fine di rendere, opponibile a terzi il vincolo di destinazione , perla realizzazione di tali interessi puo'agire, oltre al conferente, qualsiasi interessato, anche durante la vita del conferente stesso. I beni conferenti e i loro frutti, possono costituire, oggetto di esecuzione, salvo quanto previsto dall'articolo 2915,primo comma, solo per debiti contratti per tale scopo.

Invia l'articolo via mail