Libro VI - "Della tutela dei diritti"

 -  -

Si devono rendere pubblici col mezzo della trascrizione:
1) i contratti che trasferiscono la proprieta'di beni immobili;
2) i contratti che costituiscono, trasferiscono o modificano il diritto di usufrutto su beni immobili, il diritto di superficie , i diritti del concedente e dell'enfiteuta;
3) i contratti che costituiscono la comunione dei diritti menzionati nei numeri precedenti ;
4) i contratti che costituiscono o modificano servitu'prediali , il diritto di uso sopra beni immobili, il diritto di abitazione;
5) gli atti tra vivi di rinunzia ai diritti menzionati nei numeri precedenti;
6) i provvedimenti con i quali nell'esecuzione forzata si trasferiscono la proprieta'di beni immobili o altri diritti reali immobiliari , eccettuato il caso di vendita seguita nel processo di liberazione degli immobili dalle ipoteche a favore del terzo acquirente;
7) gli atti e le sentenze di affrancazione del fondo enfiteutico;
8) i contratti di locazione dei beni immobili che hanno durata superiore a nove anni ;
9) gli atti e le sentenze da cui risulta liberazione o cessione di pigioni o di fitti non ancora scaduti , per un termine maggiore di tre anni ;
10) i contratti di societa' e di associazione con i quali si conferisce il godimento di beni immobili o di altri diritti reali immobiliari, quando la durata della societa'o dell'associazione eccede i nove anni o e'indeterminata ;
11) gli atti di costituzione dei consorzi che hanno l'effetto indicato dal numero precedente ;
12) i contratti di anticresi;
13) le transazioni che hanno per oggetto controversie sui diritti menzionati nei numeri precedenti;
14) le sentenze che operano la costituzione, il trasferimento o la modificazione di uno dei diritti menzionati nei numeri precedenti.

Titolo I: Della trascrizione

Gli atti enunciati nell'articolo precedente non hanno effetto riguardo ai terzi che a qualunque titolo hanno acquistato diritti sugli immobili in base a un atto trascritto o iscritto anteriormente alla trascrizione degli atti medesimi.
Eseguita la trascrizione, non puo'avere effetto contro colui che ha trascritto alcuna trascrizione o iscrizione di diritti acquistati verso il suo autore, quantunque l'acquisto risalga a data anteriore.

Titolo I: Della trascrizione

Gli atti in forma pubblica con cui beni immobili o, beni mobili iscritti in pubblici registri sono destinati per un periodo non superiore a novanta giorni o, per la durata della vita della persona fisica beneficiaria, alla realizzazione di interessi ritenuti meritevoli di tutela, riferibili a persone con disabilita', a pubbliche ammistrazioni ad altri enti o persone fisiche, ai sensi dell'articolo 1322, secondo comma, possono essere trascritti al fine di rendere, opponibile a terzi il vincolo di destinazione , perla realizzazione di tali interessi puo'agire, oltre al conferente, qualsiasi interessato, anche durante la vita del conferente stesso. I beni conferenti e i loro frutti, possono costituire, oggetto di esecuzione, salvo quanto previsto dall'articolo 2915,primo comma, solo per debiti contratti per tale scopo.

Titolo I: Della trascrizione

Si devono trascrivere le divisioniche hanno per oggetto beni immobili come pure i provvedimenti di aggiudicazione degli immobili divisi mediante incanto, i provvedimenti di attribuzione delle quote tra condividenti e i verbali di estrazione a sorte delle quote.
Si devono pure trascrivere la domanda di divisione giudiziale e l'atto di opposizione indicato dall'articolo 1113, per gli effetti ivi enunciati.

Titolo I: Della trascrizione

Devono essere trascritti, se hanno per oggetto beni immobili, la costituzione del fondo patrimoniale, le convenzioni matrimoniali che escludono i beni medesimi dalla comunione tra i coniugi, gli atti e i provvedimenti di scioglimento della comunione, gli atti di acquisto di beni personali a norma delle lett. c), d), e) ed f) dell'articolo 179, a carico, rispettivamente, dei coniugi titolari del fondo patrimoniale o del coniuge titolare del bene escluso o che cessa di far parte della comunione.
Le trascrizioni previste dal precedente comma devono essere eseguite anche relativamente ai beni immobili che successivamente entrano a far parte del patrimonio familiare o risultano esclusi dalla comunione tra i coniugi.
La trascrizione del vincolo derivante dal fondo patrimoniale costituito per testamento deve essere eseguita d'ufficio dal conservatore contemporaneamente alla trascrizione dell'acquisto a causa di morte.

Titolo I: Della trascrizione