Libro IV - "Delle obbligazioni"

 -  -

Chi ha piu'debiti della medesima specie verso la stessa persona puo'dichiarare, quando paga, quale debito intende soddisfare.
In mancanza di tale dichiarazione, il pagamento deve essere imputato al debito scaduto; tra piu'debiti scaduti, a quello meno garantito; tra piu'debiti ugualmente garantiti, al piu'oneroso per il debitore; tra i piu'debiti ugualmente onerosi, al piu'antico. Se tali criteri non soccorrono, l'imputazione e'fatta proporzionalmente ai vari debiti .

Titolo I: Delle obbligazioni in generale

Il debitore non puo'imputare il pagamento al capitale, piuttosto che agli interessi e alle spese, senza il consenso del creditore.
Il pagamento fatto in conto di capitale e d'interessi deve essere imputato prima agli interessi.

Titolo I: Delle obbligazioni in generale

Chi, avendo piu'debiti, accetta una quietanza nella quale il creditore ha dichiarato di imputare il pagamento a uno di essi, non puo'pretendere un'imputazione diversa, se non vi e'stato dolo o sorpresa da parte del creditore.

Titolo I: Delle obbligazioni in generale

Le spese del pagamento sono a carico del debitore.

Titolo I: Delle obbligazioni in generale

Il debitore non puo'liberarsi eseguendo una prestazione diversa da quella dovuta, anche se di valore uguale o maggiore, salvo che il creditore consenta. In questo caso l'obbligazione si estingue quando la diversa prestazione e'eseguita.
Se la prestazione consiste nel trasferimento della proprieta'o di un altro diritto, il debitore e'tenuto alla garanzia per l'evizione e per i vizi della cosa secondo le norme della vendita, salvo che il creditore preferisca esigere la prestazione originaria e il risarcimento del danno.
In ogni caso non rivivono le garanzie prestate dai terzi.

Titolo I: Delle obbligazioni in generale